Sviluppo dell’industria dei nutraceutici

sviluppo_nutraceutici_1000x500.jpg

Il termine "nutraceutico" viene dall’unione delle parole "nutrizione" e "farmaceutico" ed è stato coniato nel 1989 da Stephen L. DeFelice, fondatore e presidente della Fondazione di Medicina dell'Innovazione (New York) per dare un nome al crescente sviluppo del mercato per questo tipo di prodotti.

Storicamente il cibo come medicina è stato usato spesso nelle civiltà antiche: indiani, egiziani, cinesi e sumeri solo per citarne alcune. Già Ippocrate, considerato da molti come il padre della medicina occidentale, faceva riferimento al cibo come medicina: “Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo” diceva intorno al 300 A.C. in una delle sue più famose ma anche mal interpretate citazioni.
Durante il XVI, XVII e XVIII secolo, molti membri degli equipaggi durante i lunghi viaggi attraverso il mare morivano spesso a causa dello scorbuto. I capitani del XVIII secolo, sotto la direzione dell'Ammiragliato britannico, esplorarono il ruolo di vari alimenti e pratiche alimentari nel mantenimento della salute dei marinai. Alcuni alimenti fornivano le vitamine mancanti B e C, mentre altri riducevano gli effetti antiscorbutici della dieta dei marinai.
Queste pratiche possono essere considerati i primi passi verso la moderna scienza nutraceutica. Inizialmente, l'analisi degli alimenti era limitata all'aroma del cibo (gusto e tessitura) e al suo valore nutrizionale (composizione in carboidrati, lipidi, proteine, acqua, vitamine e sali minerali).
Tuttavia, la recente scienza biomedica negli ultimi 20 anni dimostra che altri componenti degli alimenti possono svolgere un ruolo fondamentale nel legame tra cibo e salute; inoltre la stessa ricerca ha rivelato che la dieta svolge un ruolo importante nella prevenzione e nella progressione di molte delle principali malattie croniche, come l'aterosclerosi e il cancro.
L'interesse per i nutraceutici è nato a fianco dell'espansione della moderna tecnologia, per certi versi in contrasto con l’utilizzo di erbe naturali e spezie come medicine tradizionali per secoli in tutto il continente asiatico.
L’industria dei nutraceutici iniziò a svilupparsi in Giappone durante gli anni ’80 del secolo scorso. Le nuove ricerche condotte in ambito della scienza alimentare hanno portato a maggiori conoscenze rispetto agli anni ‘80.
La crescente insoddisfazione tra i pazienti verso gli le medicine sintetiche e la preoccupazione per il loro profilo tossicologico ha dato origine alla "Legge sugli integratori alimentari per la salute e l'istruzione" (“Dietary Supplements Health and Education Act” DSHEA) negli Stati Uniti nel 1994.
Secondo gli emendamenti apportati al DSHEA, i materiali che venivano usati nella medicina tradizionale (e le cui tossicità erano "note") e i materiali classificati come integratori alimentari, erano esentati dalla regolamentazione. La legislazione DSHEA ha quindi aperto le porte a un'industria nutraceutica in piena espansione, con vendite annuali di supplementi dietetici negli Stati Uniti che sono aumentate a circa 18 miliardi di dollari nel 2002.
Allo stato attuale i nutraceutici rappresentano il segmento con la crescita più rapida dell'industria alimentare di oggi. Il mercato è stimato a 30 miliardi di dollari e in crescita con un ritmo del 5% annuo.

Tags: pharma nutraceutica

Potresti essere interessato anche ai seguenti corsi

m-Squared consulting
Il blog delle consulenze aziendali
m-Squared Academy
La scuola di formazione per i professionisti del Life Science
Follow us

@ 2017-2018 m-Squared consulting srl | Credits

Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza nel sito e per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per saperne di più ed, accedi a Informativa privacy e Cookie policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie e al trattamento dei dati secondo quanto indicato nella informativa. Leggi il documento